CHI SIAMO MISSION

"FARE DEL BENE PRODUCENDO IL BUONO"

FiorDiMaso-Latterie Venete 1887 dedica il massimo impegno verso la ricerca di benefici per la società intera di cui l’azienda è consapevole di fare parte. La sua buona organizzazione è responsabile verso l’intera società.
FiorDiMaso-Latterie Venete 1887 vuole essere un’impresa sostenibile ossia un’impresa che vuole rispondere a questioni ambientali, sociali e di gestione. Essa è convinta che avere come obiettivo la sostenibilità è una questione morale ma anche una fonte di forte vantaggio competitivo.
“Fare del bene producendo il buono” rappresenta quindi per FiorDiMaso-Latterie Venete 1887 la propria visione ed il proprio modo di fare impresa.
“Lavorare ogni giorno per produrre formaggi e salumi sani e di altissima qualità da poter condividere con le persone, contribuendo al loro benessere, a quello ambientale e a quello sociale” è la missione quotidiana di ogni persona di FiorDiMaso-Latterie Venete 1887.
Per indirizzare e sviluppare al meglio i propri progetti FiorDiMaso-Latterie Venete 1887 ha suddiviso la propria visione in due categorie:

  • Ben Essere della Persona
  • Ben Essere dell’Ambiente e Sociale

Ben Essere della Persona

Quando si parla di formaggio è facile trovare somme opinioni sul fatto che il suo consumo possa far bene o male alla salute.
Un’alimentazione è corretta ed equilibrata quando, quotidianamente, vengono seguiti una serie di suggerimenti e regole relative a quantità, qualità e varietà degli alimenti assunti.
L’apporto energetico giornaliero deve essere adeguato al consumo calorico, e all’interno della propria dieta devono essere presenti tutti i principi nutritivi ( o nutrienti) che permettono di ricavare benefici per la salute.
Sfortunatamente non esiste (se si esclude il latte materno per i bambini fino a 8/12 mesi) un alimento che possa dirsi veramente completo, ossia in grado di sopperire a tutte le necessità nutritive dell’essere umano. Pertanto il modo più semplice e sicuro per poter assimilare, nelle giuste quantità, tutte le sostanze nutritive necessarie al buon funzionamento del nostro organismo, è quello di variare gli alimenti assunti e abbinarli nella maniera più opportuna.
In particolare, il variare i cibi permette di:

  • Evitare squilibri nutrizionali e metabolici
  • Spezzare la monotonia dei pasti sempre uguali e soddisfare maggiormente il gusto
  • Diminuire il rischio di insorgenza di alcune tipologie di tumori
  • Non dover ricorrere ad integratori di vitamine, minerali o altre sostanze (salvo, naturalmente, necessità specifiche valutate dal proprio medico)

Assodato che il formaggio, come qualsiasi altro alimento, deve essere assunto con il giusto equilibrio si vuole precisare che i formaggi freschi o stagionati fanno sicuramente bene alla salute perché sono una miniera di elementi preziosi per il nostro organismo , quali il calcio e il fosforo, le proteine ad alto valore biologico, la vitamina A e quelle del gruppo B ( la B2 o riboflavina e la B12). La vitamina B2 ad esempio svolge una importantissima azione di protezione della pelle e delle mucose.
Secondo i dati dell'Istituto superiore di Nutrizione , i prodotti lattiero caseari commercializzati nell'Europa occidentale forniscono tra il 20 ed il 50 % delle proteine totali, il 60% del calcio, il 30% di vitamina A e il 50 % di vitamine del gruppo B.
Essi ci forniscono inoltre un notevole apporto calorico ecco alcuni esempi:

(Composizione chimica e valore energetico per 100 g di parte edibile cruda)
 Formaggio  Kcal  KJ  Proteine  Carboidrati  Lipidi  Calcio  Fosforo
 Parmigiano Reggiano  374  1552  36,6 g  <1 g  25,6 g  1340 mg   800 mg
 Grana Padano  381  1581  35,5 g  <1 g  25,0 g  1290 mg   702 mg
 Asiago  378  1568  33,0 g  <1 g  27,0 g   924 mg   560 mg
 Pecorino Romano  366  1518  28,5 g  <1 g  28,0 g  1160 mg   675 mg
 Ricotta Fresca  189  784   9,5 g  <1 g  15,0 g   274 mg   270 mg
 Ricotta Salata  285  1186  14,3 g  7g  25,0 g  1100 mg  1100 mg

Il loro valore nutritivo risulta fondamentale, in particolare per coprire i fabbisogni di calcio, minerale presente in abbondanza nei formaggi e indispensabile per la crescita e il mantenimento dell’organismo. I formaggi rappresentano anche un piatto freddo pratico, veloce e soprattutto gustoso.
Per non rinunciare alle proprietà nutrizionali ma anche a quelle gustative occorre pertanto utilizzare un po’ di buon senso: non esagerare nelle frequenze e consumarli con moderazione. In uno schema alimentare corretto se ne consigliano mediamente 2 porzioni alla settimana come un secondo piatto da alternare a carne, pesce, uova, legumi e affettati o piccole quantità giornaliere di formaggio.


I grassi (o lipidi) forniscono circa 9 calorie per grammo e possono essere visibili, come in molti affettati e in alcune carni, o invisibili, come nei latticini.
Sono presenti in varie percentuali all’interno del cibo, da meno del 1% di alcuni frutti e ortaggi fino al 85-100% di condimenti quali burro, margarina e olio.
Grassi saturi e insaturi
Questa suddivisione dipende dalla loro composizione chimica:

  • Grassi saturi: si presentano solitamente in forma solida (per esempio, nel burro) e sono solitamente di origine animale, in quanto presenti in carni, insaccati,frutti di mare,panna e strutto. Attenzione: anche l’olio di palma e l’olio di cocco contengono acidi grassi saturi.
  • Grassi insaturi: si presentano solitamente in forma liquida (per esempio, nell’olio di oliva) e sono solitamente di origine vegetale, in quanto presenti in margarine, olio di semi, di mais e di girasole. Anche il pesce, le noci, le nocciole e le olive sono ricchi di questa tipologia di acidi grassi.

I grassi insaturi si dividono a loro volta in:

  • Monoinsaturi, di cui è molto ricco, per esempio l’olio di oliva, che permette –assunto in quantità moderate - di diminuire la presenza nel sangue del cosiddetto “colesterolo cattivo” che ostruisce le arterie, e far addirittura aumentare il “colesterolo buono” che ne favorisce invece l’eliminazione.
  • Polinsaturi, come gli Omega-6, ottimi anch’essi contro il colesterolo cattivo o come gli Omega-3, presenti in molti pesci, che, oltre a far diminuire il livello dei trigliceridi nel sangue, proteggono dal rischio di trombosi.

Le funzioni principali

  • Funzione energetica: sono la nostra principale fonte di energia, anche quando siamo a riposo, dato che sprigionano un’energia circa doppia rispetto a proteine e zuccheri.
  • Funzione di riserva: le riserve di grassi nel nostro corpo possono essere praticamente illimitate, diversamente dalle proteine, che non si possono accumulare in eccesso e dagli zuccheri, le cui scorte possono essere molto esigue.
  • Funzione strutturale: sono componenti delle membrane delle cellule, del film idrolipidico che ricopre la pelle e della mielina, sostanza che riveste le fibre nervose. Nei neonati, una carenza di acidi grassi essenziali può alterare il normale sviluppo del sistema visivo e nervoso.
  • Funzione protettiva:
    1. Moderati accumuli di adipe intorno alle articolazioni e agli organi vitali servono a proteggerli da traumi e a mantenerli nella loro posizione fisiologica.
    2. L’adipe presente nel nostro corpo funge da isolante termico (grasso adiposo bruno) e può essere, all’occorrenza, bruciato per produrre calore e mantenere così una temperatura corporea adeguata.
    3. I grassi insaturi Omega -6 e Omega-3 sono utili alla prevenzione di importanti malattie cardiovascolari e tumorali.

Il fabbisogno giornaliero

Il fabbisogno giornaliero di grassi nell’adulto è compreso tra il 20-25% (dei soggetti sedentari) e il 35% (di coloro che svolgono attività fisica intensa) delle calorie consumate quotidianamente . Per i bambini naturalmente il fabbisogno cambia, e in particolare per quelli di età inferiore ai 3 anni la quota di grassi può essere più considerevole.

Forse non sapevi che

I grassi favoriscono l’assorbimento delle vitamine A, D, E, K, dette vitamine liposolubili, pertanto un’eccessiva riduzione di lipidi nella dieta può portare anche a una carenza di queste vitamine.

Alcuni ormoni sessuali nascono dal colesterolo. Nelle donne per esempio, non è raro che ad una percentuale di grasso corporeo molto bassa siano collegate alterazioni del ciclo mestruale: questo avviene perché l’organismo umano infatti, non trovando sufficienti risorse per bruciare energia, decide di sacrificare alcune funzioni “non vitali” come la riproduzione.

FiorDiMaso-Latterie Venete 1887 oltre ad incentivare una dieta sana ed equilibrata intende proporre articoli innovativi dal punto di vista della salute, come ad esempio il Montegrappa Fresco con L.acidophilus e L.paracasei, formaggio che migliora la digeribilità intestinale.

Azioni Concrete:

Settembre 2012:

Lancio del prodotto “MONTE GRAPPA FRESCO PIU’ SANO PIU’ BUONO” –CON LACTOBACILLUS ACIDOPHILUS E PARACASEI, CEPPI CHE HANNO SUPERATO I TEST DI RESISTENZA AL TRATTO GASTRO-INTESTINALE FiorDiMaso – Latterie Venete 1887 dopo circa un anno di studio immette sul mercato un formaggio a breve stagionatura arricchito di fermenti probiotici: Il “Montegrappa Fresco Più Sano, Più Buono”

Rispetto ai latti fermentati, i formaggi presentano un pH più alto, consistenza solida, generalmente un maggior contenuto in grassi, fattori che possono garantire ai microrganismi probiotici una maggiore protezione durante la conservazione del prodotto e durante il passaggio attraverso il tratto gastrointestinale.

  • I microrganismi probiotici devono essere presenti ad elevate concentrazioni fino alla scadenza
  • I microrganismi probiotici non devono nè interferire con il processo di caseificazione né alterare la qualità organolettica dei prodotti
Risultati entrambi raggiunti dal Montegrappa Fresco.

Ecco i risultati certificati da Veneto Agricoltura che dimostrano come anche al 50° giorni di stagionatura vi è un’elevata presenza di micororganismi.

Luglio 2012:

Immesse sul mercato porzioni ridotte di formaggio
FiorDiMaso-Latterie Venete 1887 nel corso del 2012 ha introdotto nel mercato la nuova linea di formaggi Italiani DOP Fiordimaso da gr.150, la cui proposta nasce per soddisfare il consumatore che intende “mangiare poco e bene” e che preferisce mettere nel proprio frigorifero piccole porzioni di straordinari formaggi provenienti da località italiane.

Ben Essere dell’Ambiente e Sociale

Lo splendido territorio che circonda FiorDiMaso-Latterie Venete 1887 è da sempre fonte di ispirazione e di cultura naturalistica per l’azienda e la sua organizzazione.  La montagna ed i suoi paesaggi, la verde pianura e la sua natura sono il contesto in cui FiorDiMaso-Latterie Venete 1887 ha sempre lavorato e rappresentano il quadro di riferimento per le scelte future.
Dal 1887 ad oggi l’azienda ha vissuto momenti in cui il cibo era bene raro e prezioso a tempi come quelli attuali dove il cibo è in eccesso e si tende a sprecarlo.
FiorDiMaso-Latterie Venete 1887 ritiene di non ledere i propri interessi, anzi di tutelarli e di creare un vantaggio competitivo, informando i propri clienti che è bene consumare poco e meglio.
Se si pensa cosa c’è nei nostri frigoriferi non sarà difficile trovare pezzi di formaggio inutilizzati ed ammuffiti, o avanzi di porzioni troppo grandi acquistate al negozio già imballate.
Recenti statistiche ci dicono che circa il 40% dei rifiuti che troviamo nei cassonetti è composto da imballaggi, il 10% da prodotti usa e getta ed il 50% è composto quasi esclusivamente da materiale organico, come gli avanzi di cucina.
Ogni giorno in Italia vengono gettate nei rifiuti circa 4.000 tonnellate di cibo edibile.
Alla luce di questi dati FiorDiMaso-Latterie Venete 1887, consapevole di fare parte di questa società e di esserne attore, vuole dare il proprio piccolo contributo per cercare di migliorare questa situazione.
Dialogare ed informare i propri Clienti, offrire porzioni più piccole, cercare imballaggi che salvaguardino l’ambiente, produrre a minor impatto ambientale sono solo alcuni degli accorgimenti e dei progetti che FiorDiMaso-Latterie Venete 1887 ha adottato ed intende adottare.
Nel pensare ad un nuovo prodotto FiorDiMaso-Latterie Venete 1887 include anche l’ambiente e la sua società: non solo “progettare il prodotto” ma “progettare il prodotto pensando all’uomo e all’ambiente”.

Azioni Concrete:

Giugno 2012:

Ridotto del 40% l’utilizzo di carta all’interno del gruppo FiorDiMaso-Latterie Venete nei primi 6 mesi del 2012 ha ridotto l’utilizzo di carta all’interno del proprio gruppo del 40%.
Il risultato è stato reso possibile grazie ad una semplice politica di maggior attenzione all’utilizzo della carta negli uffici e nei reparti produttivi. Discussioni sul tema del risparmio della carta svolte con i collaboratori, messaggio negli uffici e nei reparti produttivi “PER CORTESIA UTILIZZATE MENO CARTA. MEGLIO PER L’AMBIENTE, MEGLIO PER NOI”, direttiva di utilizzo del retro dei fogli scritti solo sul fronte.

Risma da 500 fogli
Carta riciclata Carta Normale Risparmio
Consumo di Acqua (Litri) 51,2 130,6 79,4
Energia elettrica (kWh) 10,5 26,8 16,3
Legname (Kg) 0 7,5 7,5